Diario politico

di Maurizio Ambrogi Caporedattore interni Tg3

  • La guerra è finita? Dopo anni di durissime contrapposizioni, fra Pdl e Pd sembra si stia riaprendo un dialogo sulle riforme istituzionali. Berlusconi lo dice addirittura apertamente, in una intervista a Libero, che sulla legge elettorale bisogna fare i conti anzitutto col Pd e che bisogna evitare una eccessiva dispersione del voto. Prefigurando una possibile intesa fra i due più grandi partiti in chiave di rafforzamento del bipolarismo, anzi del bipartitismo. Che questo scenario riesca a prendere corpo è da vedere, ma che la grande partita sulla riforma del sistema di voto sia cominciata e che sia assolutamente vitale per i due grandi partiti questo è evidente per almeno due motivi.

    Leggi tutto…

  • Nel giugno scorso i referendum sono stati vinti con una partecipazione straordinaria: il famoso quorum da anni irraggiungibile, è stato superato contro ogni timore e previsione. Il vento è cambiato, si diceva allora (ma sono appena tre mesi fa), ricordando anche i risultati delle amministrative di maggio, con le vittorie inattese dei candidati di Milano, Napoli o Cagliari, o le conferme di Torino e Bologna.

    Leggi tutto…

  • La cosa che più colpisce nella vicenda referendaria è lo stato di abbandono in cui 3 leggi volute dal centrodestra sono state lasciate dai loro stessi promotori. E la totale assenza di una vera e seria linea politica di difesa: oscillando invece fra la posizione ufficiale di Pdl e Lega che annunciavano la libertà di coscienza (smentita da tanti Sì pronunciati dai suoi esponenti) e gli obliqui suggerimenti a non andare a votare perché il referendum “è inutile” (Berlusconi) o è “un imbroglio” (Bossi).

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    luglio: 2017
    L M M G V S D
    « mar    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31