Diario politico

di Maurizio Ambrogi Caporedattore interni Tg3

  • Dietro lo scontro in atto nella Lega fra Maroni e il cosiddetto “cerchio magico” c’è molto di più che una battaglia di potere per il controllo del partito. In qualche modo sta venendo al pettine la contraddizione di fondo di un movimento che è cresciuto vertiginosamente al Nord ed aveva cominciato a mettere piede persino in Emilia o in Toscana, e tuttavia non è riuscito a portare a termine nessuna delle battaglie per le quali aveva stretto una alleanza con Berlusconi e con il Pdl.

    Leggi tutto…

  • Ora anche il centrodestra pare tentato di ricorrere alle primarie. Ferrara le ha lanciate, Alfano appare entusiasta della trovata, Berlusconi non le esclude, anche se lascia filtrare dubbi condivisi da molti nel Pdl: c’è il rischio di infiltrazioni “comuniste”, dice il presidente del Consiglio, mentre altri, come Scajola, fanno chiaramente intendere che lo strumento non è adatto al partito. E del resto come dargli torto? In un partito cesaristico a cosa servono le primarie? Se venissero usate, come propone Ferrara, per rilegittimare il Capo Supremo, sarebbero primarie finte: avrebbero proprio quel difetto tante volte rimproverato al centrosinistra, che le usò per incoronare prima Prodi, poi Veltroni, in una gara senza veri avversari. Se fossero senza Berlusconi, per il Pdl si tratterebbe di una vera e propria “rivoluzione culturale”, con esiti imprevedibili (e infatti da molti temuti nel partito).

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    luglio: 2017
    L M M G V S D
    « mar    
     12
    3456789
    10111213141516
    17181920212223
    24252627282930
    31