Diario politico

di Maurizio Ambrogi Caporedattore interni Tg3

  • E’ curiosa la diffidenza che in molti settori politici suscita il nuovo governo per i suoi presunti legami con i “poteri forti” (come se uscissimo da un’epoca di verginita’ in fatto di conflitti di interesse in capo a vari membri del passato governo, a cominciare dal suo presidente del Consiglio). Banche, multinazionali, occulte consorterie sarebbero in agguato per rendere – attraverso i tecnici – il nostro paese ancor meno indipendente di quanto lo ha reso l’incapacita’ dei politici. Anche questo a ben vedere e’ l’effetto dello scontro politico permanente di questi anni, che ci ha reso diffidenti e cinici al punto da non poter concepire che una persona professionalmente affermata in base ai suoi soli meriti possa esercitare un ruolo politico in modo serio e indipendente. Poiche’ la politica in questi anni ha condizionato tutto, comprese le cosiddette Authority indipendenti, non possiamo concepire che ci sia in giro qualcuno che svolge il suo compito con rigore e autonomia. Se e’ indipendente dei partiti, a qualcuno dovra’ pur rispondere: una massoneria, una confraternita, una cupola, una spectre.

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario

    settembre: 2017
    L M M G V S D
    « mar    
     123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930