Diario politico

di Maurizio Ambrogi Caporedattore interni Tg3

  • Non ho mai messo le mani nelle tasche degli italiani e non voglio cominciare proprio ora. Con questo argomento Berlusconi avrebbe provato a frenare l’ultima trovata di Calderoli: la patrimoniale sugli evasori. Patrimoniale: un nome che fa venire l’orticaria al Cavaliere e a molti nel Pdl, e di cui tuttavia si discute anche nel centrodestra. Perché in realtà, al di là delle dichiarazioni, la manovra bis fa cadere un tabù, quello delle tasse. E rovescia il più famoso slogan del berlusconismo: meno tasse per tutti.

    Leggi tutto…

  • Alla fine andrà come previsto. Escluso l’intervento sulle pensioni, per il veto della Lega, si ritoccherà l’Iva per compensare i minori tagli a regioni e comuni e alleggerire il contributo di solidarietà. Peccato che quel punto d’Iva Tremonti voleva tenerselo di riserva, nella delega fiscale con la quale dovrà tagliare le detrazioni. Un tesoretto che il governo invece spenderà subito. Non un granché: nessuna correzione radicale o cambio della filosofia della manovra, come avrebbero voluto i frondisti-liberisti del Pdl. La complessa partita che si è giocata sulla manovra, è stata comunque il banco di prova di futuri equilibri e leadership nella maggioranza. Protagonisti sulla scena i due Roberti della Lega e il neosegretario Angelino.

    Leggi tutto…

  • Chi non ricorda questo mitico manifesto di Rifondazione?Anche i ricchi piangano. Anno 2006, settembre, nel pieno della discussione della finanziaria del governo Prodi, Bertinotti e i suoi invocano la patrimoniale. Apriti cielo: incitamento all’odio sociale, tuona l’allora opposizione di destra. Imbarazzo anche nel centrosinistra. E si capisce. La patrimoniale è un tabù della politica italiana, al pari della tassazione delle rendite finanziarie. Rischiavi di perderci le elezioni.

    Leggi tutto…

  • Una volta era l’asse del nord, fra Lega e Pdl, oggi un muro pieno di crepe. La discussione della manovra rischia di lasciare ferite profonde nei due partiti della maggioranza. Formigoni lo dice in modo chiaro, parla di partito in agonia e invoca l’azzeramento dei vertici da sostituire con le primarie.

    Leggi tutto…

  • C’è qualcosa di lunare nel dibattito sulla crisi e la manovra bis. Lunare è lo stupore con il quale il governo ha accolto il nuovo attacco dei mercati; lunare è la tesi adottata per giustificare il ritardo nella reazione; marziano, per rimanere nella cosmologia, il dibattito che ruota attorno alla manovra messa in campo in fretta e furia, fra veti e ricatti, per tamponare la nuova falla.

    Leggi tutto…

  • Twitter

  • RSS

  • YouTube

  • Facebook

  • Podcast

  • Sondaggi

Foto Blogger

Calendario